24 Jun, 2019

Bonus Garanzia Giovani 2019, pubblicata la circolare INPS. Requisiti e come fare domanda

Pubblicato in Lavoratori
Letto 97 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)

Bonus Garanzia Giovani 2019, dopo quasi cinque mesi arriva l’attesa circolare INPS che dà ufficialmente il via all’incentivo riconosciuto alle imprese che assumono.

Regole, requisiti ed istruzioni per le imprese che intendono fare domandasono contenute nella circolare n. 54 diramata il 17 aprile 2019, che segue il decreto di rifinanziamento del bonus Garanzia Giovani dell’ANPAL datato 28 dicembre 2018.

Il bonus, di importo pari ad un massimo di 8.060 euro, spetta per le assunzioni a tempo indeterminato effettuate dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019, nel rispetto dei limiti delle risorse stanziate, pari ad un totale di 160 milioni di euro.

Sulla base di quanto stabilito dalla circolare INPS per il 2019, non si segnalano particolari novità in merito ai requisiti generali per poter beneficiare del bonus per le assunzioni iscritti al programma Garanzia Giovani.

L’incentivo, da calcolare su base mensile, potrà essere cumulato con il bonus per favorire l’occupazione giovanile per la parte residua e per la quota di contributi a carico del datore di lavoro.

La pubblicazione della circolare INPS rappresentava l’ultimo passo formale per dare il via al bonus Garanzia Giovani per il 2019. Il documento attuativo, n. 54 del 17 aprile 2019, riepiloga le regole generali e fornisce le istruzioni per la presentazione della domanda da parte delle imprese.

Il bonus Garanzia Giovani è riconosciuto alle imprese che effettuano nuove assunzioni di giovani NEET (non impegnati in rapporti di lavoro, in corsi di studio o percorsi di formazione) di età compresa tra i 15 ed i 29 anni e si affianca agli altri bonus attualmente in vigore.

L’incentivo spetta nel caso di assunzioni con contratto a tempo indeterminato, anche a scopo di somministrazione, nonché per i rapporti di apprendistato professionalizzante, nonché per i rapporti di lavoro subordinato instaurati in attuazione del vincolo associativo con una cooperativa di lavoro.

Non sono previste differenze nel caso di rapporti a tempo pieno o a tempo parziale, mentre la circolare INPS chiarisce che non si ha diritto all’incentivo nel caso di contratti di apprendistato per la qualifica ed il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore, nonché i contratti di apprendistato di alta formazione e di ricerca.

Esclusi anche i contratti di trasformazione a tempo indeterminato di rapporti a termine: in tal caso, viene meno il requisito di NEET alla data dell’evento incentivabile.

Prima di analizzare le regole più importanti, si allega di seguito la circolare INPS n. 54 del 17 aprile 2019:

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.Basic HTML code is allowed.

Trovaci su Facebook